Maionese e diabete

Se hai il diabete, scegliendo i cibi giusti per controllare i livelli di zucchero nel sangue non è sempre facile da fare. Avresti già fatto molti cambiamenti nella tua dieta e ora ti chiedo se dovrai eliminare anche altri alimenti, come la maionese, per ottimizzare il controllo del sangue. La maionese è comunemente utilizzata come una diffusione su panini, per preparare le insalate o come base per le immersioni.

La maionese cade nella categoria di grassi e oli e contiene quasi nessun carboidrati, 1 cucchiaio. Della maionese regolare contiene 103 calorie e 11,7 gr di grassi, ma nessuna proteina o carboidrati, secondo il National Nutrient Database USDA. Poiché solo i carboidrati possono influenzare direttamente i livelli di zucchero nel sangue dopo un pasto, la maionese regolare non aumenta i livelli di zucchero nel sangue e quindi non interferisce con il controllo del diabete. Tuttavia, i cibi che mangiate con la vostra maionese, come l’insalata di patate, un panino o patatine fritte, possono influenzare sicuramente i livelli di zucchero nel sangue.

Alcuni maionese a basso contenuto calorico o basso contenuto di grassi o grassi vengono prodotte per diminuire il loro contenuto di grassi, ma per compensare la mancanza di gusto, vengono spesso aggiunte piccole quantità di zucchero. Ad esempio, 1 cucchiaio. Di maionese a caldo ridotto contiene 49 calorie, 4,9 gr di grasso e 1 g di carboidrati. Nello stesso servizio, si ottiene metà delle calorie e del grasso, ma con aggiunta di carboidrati. Potrebbe non sembrare molto, ma molte persone che utilizzano prodotti a basso tenore di grassi o leggeri finiscono per utilizzare più. Ad esempio, alcune persone potrebbero utilizzare fino a 4 cucchiai. Nei loro panini o insalata, che aggiunge fino a 4 g di carboidrati, abbastanza da includere nel conteggio di carboidrati alimentari per i diabetici.

I tipi di grassi presenti in maionese variano a seconda del tipo di olio utilizzato. La maggior parte delle maionese è fatta con olio di soia, ricco di grassi polinsaturi. Idealmente, i grassi monounsaturated dovrebbero essere consumati in quantità più grandi rispetto ai grassi polinsaturi e la scelta di un mayo contenente olio d’oliva potrebbe essere un’opzione migliore. Guarda l’etichetta per vedere che olio è stato utilizzato e esaminare la tabella dei fatti nutrizionali per assicurarsi che contiene più monounsaturated di grassi polinsaturi.

Fare una propria maionese è un ottimo modo per evitare zuccheri e ingredienti artificiali aggiunti e avere la flessibilità di scegliere il proprio olio. Anche se in un primo momento potrebbe essere intimidatorio, è più facile di quanto si possa pensare. Iniziate battendo da 1 a 2 tuorli d’uovo e versatelo lentamente in 3/4 tazza di olio per emulsionarlo mentre versate, sbattendo costantemente. Non utilizzare olio extravergine di oliva, poiché il gusto è troppo forte, ma è possibile utilizzare 1 tazza di olio d’oliva regolare o qualsiasi combinazione di olio d’oliva, olio di avocado, olio di macadamia e olio di canola. Stagione con senape di Dijon, succo di limone e sale e pepe a piacere. Il vostro mayo fatto in casa rimarrà per circa una settimana in frigorifero.

La maionese e il diabete

Maionese ridotto-Calorie

grassi

Crea la tua maionese