Il mio petto fa male quando respiri dopo un allenamento

Se hai qualche tipo di dolore toracico insolito, soprattutto dopo un allenamento, dovresti vedere il tuo medico per escludere un attacco di cuore o altre condizioni correlate alla malattia dell’arteria coronaria, come l’angina. Se il medico esclude i problemi cardiaci come fonte del post-allenamento del torace del torace, tu e lui dovresti esplorare altre opzioni. Anche se è possibile che tu abbia un problema gastrointestinale come il bruciore di stomaco che sta causando il tuo petto a danneggiare quando si respira, è più probabile che tu soffri di una condizione chiamata asma indotta dall’esercizio fisico. In ogni caso, non ignorare mai il dolore toracico, richiedere sempre assistenza medica.

L’asma provoca le tumefazioni respiratorie, producendo muco eccessivo e rendendo difficile per respirare, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Le persone con asma indotta da esercizi ritengono che l’esercizio innesca i loro sintomi di asma. È più probabile avere problemi con l’asma indotto da esercizio fisico in condizioni fredde e secche, poiché l’aria che è vicino al congelamento e che porta molto poco acqua può irritare la tua vie aeree.

Se hai un asma indotto da esercizio, troverai i sintomi che appaiono entro 15-30 minuti dall’inizio del tuo allenamento e potenzialmente più velocemente se l’aria è molto secca e fredda. Il tuo petto può danneggiare o bruciare quando prendi un respiro, e si può trovare che è difficile o impossibile per respirare profondamente. Puoi suonare “respiro” quando respiri, e potresti scoprire che tossi frequentemente. I sintomi di un asma indotto da esercizio possono rimanere per diverse ore dopo un allenamento.

Se il tuo medico ti dice che soffri l’asma indotta dall’esercizio fisico, non significa che dovrai smettere di lavorare. Infatti, l’esercizio fisico può aiutare tutti gli asthmatici a rimanere sani, inclusi quelli i cui sintomi sono innescati dall’esercizio stesso, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Dopo alcuni test diagnostici, il medico può prescrivere un inalatore per utilizzare circa 15 minuti prima di esercitare. Gli inalatori possono prevenire i sintomi da circa quattro ore dopo l’utilizzo.

Si può trovare che è possibile gestire i sintomi di asma indotto da esercizio fisico, senza necessità di farmaci in molti casi, secondo l’Università del New Mexico. Se si sa che lavorare durante l’inverno in condizioni di bassa umidità rende il tuo petto male, si potrebbe desiderare di prendere in considerazione l’adesione ad un centro benessere in modo da poter esercitare in casa. Inoltre, se si desidera continuare ad esercitare all’aperto, alcune persone trovano che aiuta a respirare attraverso una grossa sciarpa, in quanto ciò aiuta a riscaldare e inumidire l’aria prima di colpire i polmoni.

Asma indotto dall’esercizio fisico

Sintomi

Trattamento

Autogestione