Gonfiori dei linfonodi nel collo dopo aver mangiato

Se la tua mascella scompare dopo aver mangiato certi alimenti, potresti avere un’allergia alimentare. I linfonodi sono le ghiandole situate direttamente sotto la tua mascella e possono diventare gonfie quando sei malato. Gonfiore nei linfonodi dopo aver mangiato può essere un segno di una reazione allergica perché le allergie alimentari causano una maggiore infiammazione nei tessuti molli per tutto il corpo. Fai un appuntamento con il tuo medico per discutere i possibili alimenti che innescano i sintomi.

Allergia al cibo

È possibile avere un’allergia a qualsiasi cibo, ma gli alimenti più comuni includono il pesce, le noci, le arachidi, il latte, le uova, il grano e la soia. Le allergie alimentari sono il risultato di un’eccessiva reazione del sistema immunitario a un certo cibo. Tu hai maggiori rischi di sviluppare allergie alimentari se hai una storia familiare di allergie. Anche se si cucina il cibo che sei allergico a, si svilupperà ancora sintomi di allergia. Alcune allergie alimentari possono causare cross-reattività, una reazione che si verifica all’interno di una famiglia di alimenti. Ad esempio, se sei allergico a gamberetti, puoi anche essere allergico ad altri molluschi, come le vongole e le ostriche.

Nodi linfatici gonfiati

Il gonfiore si verifica nei linfonodi a causa del rilascio di istamina, una sostanza chimica che comunemente combatte l’infezione. Durante l’allergia alimentare, i livelli di istamina sono molto più alti del normale, causando infiammazioni. L’istamina viene rilasciata dalle cellule degli alberi e dai globuli bianchi situati in tessuto molle. L’istamina rilasciata nei vostri linfonodi risulterà in gonfiore visivo e può essere tenera al tatto a causa della pressione. Se notate i gonfiori dei linfonodi accompagnati dal gonfiore della gola, chiamate 911 perché si può verificare una grave reazione allergica.

Altri sintomi

I sintomi si svilupperanno in altre parti del tuo corpo da una reazione allergica. I sintomi comuni di un’allergia alimentare comprendono eruzioni cutanee, orticaria, eczema, infiammazione cutanea, diarrea, nausea, vomito, dolore allo stomaco, gonfiore del viso, mancanza di respiro, respiro affannoso, tosse, congestione nasale e chiaroscuri, secondo l’Università di Maryland Centro medico.

Considerazione

Alcune intolleranze alimentari, in particolare intolleranze chimiche, possono causare gonfiore nei linfonodi. È possibile avere intolleranze chimiche a sostanze come MSG, solfiti e altri additivi alimentari. L’intolleranza non è la stessa condizione di una reazione allergica perché non è causata da un’ipersensibilità del sistema immunitario, ma piuttosto una reazione chimica anormale.