Conservanti che innescano emicrania

Nella ricerca per prevenire le emicranie, è possibile trascurare la dieta come fattore. Anche se non esiste alcuna prova scientifica che certi alimenti emettono in modo consistente emicranie, coloro che sperimentano queste emicranie debilitanti sono stati in grado di identificare i colpevoli comuni. Alcuni conservanti lo hanno fatto al top della lista.

Nitrato di sodio e nitrito di sodio

Nitrato di sodio e nitrito di sodio vengono spesso come coppia. Sono utilizzati principalmente per curare e conservare il colore delle carni trasformate. Tagli a freddo, cane caldo, salsiccia e pancetta sono tra i soliti sospettati da guardare, ma non devi tagliare completamente queste carni dalla vostra dieta. Le versioni naturali e biologiche di carni e pancetta per i pasti, i hot dog non condensati e la salsiccia di pollo o di pollo sono meno probabili a contenere questi conservanti. Leggere l’elenco degli ingredienti per controllare due volte.

Glutammato monosodico

Il glutammato monosodico, o MSG, viene spesso aggiunto ai cibi salati; i ristoranti asiatici in particolare hanno una storia di utilizzo nella loro voce di menu. Chiedete come il vostro ristorante preferito locale prepara il loro cibo se sospetti che utilizzino conservanti. Gli alimenti da controllare presso il negozio di alimentari includono snack chips e cracker, pasta boxed o piatti di riso, zuppe in scatola, taco condimento e salsa di insalata.

solfiti

Gli alimenti e le bevande con alti livelli di solfiti includono frutta secca, vino, melassa, limone e succhi di limone e succo d’uva di tutti i tipi. I solfiti vengono tipicamente usati per prevenire la brunitura o la scolorenza negli alimenti. Frutta e verdura generalmente non contengono solfiti, ma alcune patate secche possono contenere una moderata quantità di conservante. Leggere gli elenchi degli ingredienti di tutti gli alimenti trasformati se stai cercando di eliminare in modo rigoroso il consumo di solfiti.

Identificazione dei trigger

È possibile utilizzare due approcci per determinare se i conservanti potrebbero causare le emicranie. Uno è quello di eliminare tutti gli alimenti trasformati con i conservanti comuni, poi aggiungerli gradualmente alla vostra dieta. Un altro è quello di eliminare una categoria di conservanti alla volta dalla vostra dieta per vedere se c’è un miglioramento. In entrambi i casi, è importante mantenere un log di mal di testa – un record di ciò che hai mangiato e quando, con una nota accanto a tempi e date quando hai un’emicrania. Nel tempo, se i conservanti sono colpevoli, potrete sapere dai modelli nel tuo log di alimenti. Se hai bisogno di ulteriori informazioni sull’identificazione di altri trigger, consultare il medico.